Cosa fare per smettere di russare

E’ una tortura notturna per milioni di persone: sia per coloro che russano, sia per chi ci dorme o cerca di dormirci insieme! Un problema molto serio per i russatori che nei casi più gravi aumenta il rischio di ictus e attacchi cardiaci. Ma cosa fare se si appartiene a questo gruppo di “russatori”?

Cominciamo con il dire che la causa principale del russare è che durante il sonno, i muscoli del collo e della gola si rilassano e così facendo provocano un restringimento delle vie aeree, lasciando meno spazio all’aria di passare. E quest’aria, in un così ridotto spazio fa vibrare i tessuti molli provocando il tanto odiato rumore. Molte persone che dormono con una persona che russa, ricorrono al famoso gesto ostile di scuotere infastiditi il compagno di letto. Ma per chi soffre di roncopatia c’è la possibilità di rafforzare i muscoli della gola con diversi esercizi.

6 esercizi per smettere di russare

Esercizi contro il russare

Il Newsnight della BBC per esempio, ha studiato una serie di sei esercizi raccomandando ai soggetti di eseguirli tre volte al giorno:

  • Es. 1 – Fare pressione con la lingua contro il palato palato e tirarla indietro per una ventina di volte.
  • Es. 2 – In questo secondo esercizio simile al primo, fare solamente pressione con la lingua verso l’alto premendo contro il palato per 20 volte.
  • Es. 3 – Forzare la parte inferiore della lingua contro la base della bocca, cercando di spingere con la punta della lingua contro i denti incisivi inferiori per 20 volte.
  • Es. 4 – Sollevare la lingua fino al raggiungimento della zona molle del palato, vicino all’ugola e pronunciare nello stesso momento la lettera A per 20 volte.
  • Es. 5 – Per questo esercizio è previsto l’utilizzo le dita nella cavità orale. Premere contro il muscolo che occupa la parte che va dall’osso mascellare alla mandibola, chiamato buccinatore, per 20 volte per ciascuna zona.
  • Es. 6 – Tutte le volte che si mangia, sarebbe utile alternare la masticazione e deglutire con la punta della lingua sul palato.

I risultati dello studio sono stati i seguenti: il 36 % dei soggetti che hanno eseguito costantemente il programma di esercizi hanno smesso di russare, mentre il 59% ne ha diminuito il “rumore”. Ma ci sono altre soluzioni che possono risolvere il problema del rumore: se questo proviene principalmente dal naso, per esempio, allora si può ricorrere alle strisce nasali acquistabili in farmacia. E anche se sembrano un semplice pezzo di nastro, le strisce mantenendo separate le narici contribuiscono a ridurre il russare.
Un altro consiglio… Si sa che un bicchiere di vino può aiutare a conciliare meglio il sonno, ma in persone che russano, l’alcool è da evitare in quanto aiuta il rilassamento del palato molle e dei muscoli della gola, causa principale del russare.