Russare – la patologia

La roncopatia, o più semplicemente la patologia del russare, viene contemplata tra disturbi del sonno, non solo di quello del partner o di chi dorme accanto, ma anche del russatore stesso che – ignaro degli scompensi psico-fisici cui va incontro – difficilmente si rivolge al medico per correre ai ripari. Poco si sa dunque delle conseguenze negative che il russamento procura.
Il russare non è un fastidio innocuo ma anche una malattia che colpisce il soggetto indifferentemente senza distinzione di sesso e di età e che tra le varie conseguenze porta con sé ipertensione arteriosa e cardiopatie.”

Definizione di roncopatia:Deriva dal greco rhònchòs, suono emesso da chi russa. E’ la patologia del russare, plurifattoriale e proporzionale all’età.

Statistiche del russare

  1. Circa il 30 % della popolazione maggiori di 30 anni sono russatori. Salendo con l’età la percentuale arriva a 40% e oltre.
  2. Circa il 35% dei russatori è di sesso femminile.
  3. Oltre il 5% dei bambini russano abitualmente.
  4. Le apnee notturne avvengono nel 20 – 40 % dei russatori dipendendo dall’età, peso e sesso.
  5. Circa il 9% della popolazione maschile totale ed il 4% di quella femminile soffre di episodi di apnea notturna.
  6. Un soggetto affetto da OSA (obstructive sleep apnea = apnea notturna ostruttiva) ha una probabilità di avere un infarto 4 volte maggiore e 3 volte di acquisire una cardiopatia rispetto ad un non russatore.
  7. Circa la metà delle persone con ipertensione arteriosa soffre di apnee notturne. Circa la metà dei pazienti che soffre di apnee notturne ha ipertensione arteriosa.
  8. Le persone che soffrono di apnea notturna hanno una probabilità fino a 6 volte maggiore di rimanere coinvolti in un incidente stradale. Ciò è dovuto alla sonnolenza diurna causata dall’OSA.
  9. l partner di un russatore perde circa un’ora di sonno a notte ed è soggetto a frequenti risvegli. Questo fatto crea tensione nella coppia e riduce l’efficienza nel lavoro.